Autore Topic: Il referendum  (Letto 10658 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Darth "Turbo" Platypus

  • Triumviro
  • F1
  • *
  • Post: 18654
  • Grazie: 714 / 525
  • Passa al lato oscuro Nikka è una bravissima cuoca!
    • Mostra profilo
Il referendum
« il: 08 Giugno 2011, 17:51:57 »
Non poteva mancare il sondaggio sul referendum:
Il voto sarà privato e i risultati saranno visibili solo Lunedì 13 (come il vero referendum).
Per ogni quesito potrete votare SI, NO o MI ASTERRO'

Vi ricordo che il referendum è abrogativo, perciò dovrete votare SI se siete favorevoli alla cancellazione dell'articolo, NO se volete che la legge rimanga com'è ora.

I quesiti referendari sono:


Primo quesito:

Citazione
“Modalità di affidamento e gestione dei servizi pubblici di rilevanza economica. Abrogazione”

«Volete voi che sia abrogato l'art. 23 bis (Servizi pubblici locali di rilevanza economica) del decreto legge 25 giugno 2008 n.112 "Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria" convertito, con modificazioni, in legge 6 agosto 2008, n.133, come modificato dall'art.30, comma 26 della legge 23 luglio 2009, n.99 recante "Disposizioni per lo sviluppo e l'internazionalizzazione delle imprese, nonché in materia di energia" e dall'art.15 del decreto legge 25 settembre 2009, n.135, recante "Disposizioni urgenti per l'attuazione di obblighi comunitari e per l'esecuzione di sentenze della corte di giustizia della Comunità europea" convertito, con modificazioni, in legge 20 novembre 2009, n.166, nel testo risultante a seguito della sentenza n.325 del 2010 della Corte costituzionale?»

VOTA SI': chi è contrario alla privatizzazione dell’acqua

VOTA NO: chi è favorevole alla privatizzazione dell'acqua



Secondo quesito:

Citazione
“Determinazione della tariffa del servizio idrico integrato in base all'adeguata remunerazione del capitale investito. Abrogazione parziale di norma”

«Volete voi che sia abrogato il comma 1, dell’art. 154 (Tariffa del servizio idrico integrato) del Decreto Legislativo n. 152 del 3 aprile 2006 “Norme in materia ambientale”, limitatamente alla seguente parte: “dell’adeguatezza della remunerazione del capitale investito”?».

VOTA SI': chi è contrario al ricarico del 7% sulla bolletta dei cittadini a compensazione del capitale investito da parte dell'azienda

VITA NO: chi è favorevole al ricarico del 7% sulla bolletta dei cittadini a compensazione del capitale investito da parte dell'azienda



Terzo quesito:

Citazione
“Nuove centrali per la produzione di energia nucleare. Abrogazione parziale di norme”

«Volete voi che sia abrogato il decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, nel testo risultante per effetto di modificazioni ed integrazioni successive, recante Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria, limitatamente alle seguenti parti: art. 7, comma 1, lettera d: realizzazione nel territorio nazionale di impianti di produzione di energia nucleare?».

VOTA SI': chi è contrario al ritorno del nucleare in Italia

VOTA NO: chi è favorevole al ritorno del nucleare in Italia



Quarto quesito:

Citazione
«Volete voi che siano abrogati l'articolo 1, commi 1, 2, 3, 5, 6 nonché l'articolo 1 della legge 7 aprile 2010 numero 51 recante "disposizioni in materia di impedimento a comparire in udienza?».

VOTA SI: chi è contrario al legittimo impedimento

VOTA NO: chi è favorevole al legittimo impedimento
Forum F1
Corsini, prova a chiudere questo

Quando la forza il culo contrasta, vince il culo e la forza non basta

Offline Micene

  • La vecchia guardia Forum F1
  • F1
  • *****
  • Post: 9437
  • Grazie: 116 / 132
    • Mostra profilo
Re:Il referendum
« Risposta #1 il: 08 Giugno 2011, 17:58:44 »
votato

Offline Darth "Turbo" Platypus

  • Triumviro
  • F1
  • *
  • Post: 18654
  • Grazie: 714 / 525
  • Passa al lato oscuro Nikka è una bravissima cuoca!
    • Mostra profilo
Re:Il referendum
« Risposta #2 il: 08 Giugno 2011, 18:00:28 »
cmq se qualcuno volesse intavolare anche una discussione, libero di farlo.
anzi, è pure meglio :D
Forum F1
Corsini, prova a chiudere questo

Quando la forza il culo contrasta, vince il culo e la forza non basta

Offline apix_1024

  • La vecchia guardia Forum F1
  • GP2
  • ***
  • Post: 5445
  • Grazie: 4567 / 279
  • I cv non sono mai abbastanza!
    • Mostra profilo
Re:Il referendum
« Risposta #3 il: 08 Giugno 2011, 19:35:20 »
ottimo. già volevo trovare qualcosa in rete ma tempo zero! fai tutto te e quindi grazieeeee :ave:
perchè 109 è meglio di 108 :asd:    Dai del gaaas

Offline arkanoid

  • La vecchia guardia Forum F1
  • F1
  • **
  • Post: 7371
  • Grazie: 141 / 615
  • Oink!
    • Mostra profilo
    • Retorto
Re:Il referendum
« Risposta #4 il: 08 Giugno 2011, 20:51:44 »
votato
Ragazzo onesto e pulito offresi per prestazione occasionale in tracciato qualsivoglia, disposto a trasferte, parla correttamente italiano, inglese e meccanico. Astenersi cercasoldi. http://www.panoramio.com/user/180107

Offline Darth "Turbo" Platypus

  • Triumviro
  • F1
  • *
  • Post: 18654
  • Grazie: 714 / 525
  • Passa al lato oscuro Nikka è una bravissima cuoca!
    • Mostra profilo
Re:Il referendum
« Risposta #5 il: 08 Giugno 2011, 23:37:12 »
Ma nessuno si azzarda ad aprire un dibattito?


Io sicuramente voterò SI al quesito 3 e 1:


Per quanto riguarda il 3, infatti, sono contrario al nucleare ora. 40 anni fa investire sul nucleare aveva un senso, ma farlo ora non ne ha molto. E non dico solo per i rischi che può provocare, ma proprio perchè ormai è una tecnologia "superata" e le principali nazioni europee lo stanno abbandonando per puntare su altri sistemi per la produzione di energia.




Anche per quanto riguarda il quesito 1 voterò SI, perchè non sempre la privatizzazione è la soluzione a tutti i mali.
Nelle 5 città che hanno testato la privatizzazione, infatti, il costo del servizio è migliorato, senza che esso sia tuttavia migliorato
Forum F1
Corsini, prova a chiudere questo

Quando la forza il culo contrasta, vince il culo e la forza non basta

Offline Top Fuel

  • GP3
  • *****
  • Post: 3923
  • Grazie: 173 / 243
  • Ce la farò.
    • Mostra profilo
  • Pilota: John Force
  • Scuderia: Ferrari
Re:Il referendum
« Risposta #6 il: 09 Giugno 2011, 00:01:56 »
Fatto.
Dear youtube administrators, your search bar is broken. When I type the letter "J" it appears justin bieber when it should appear Jimi Hendrix. Fix this, please.

Offline Micene

  • La vecchia guardia Forum F1
  • F1
  • *****
  • Post: 9437
  • Grazie: 116 / 132
    • Mostra profilo
Re:Il referendum
« Risposta #7 il: 09 Giugno 2011, 00:06:33 »
Ma nessuno si azzarda ad aprire un dibattito?



eh ma parlare di politica su questo forum viene male...c'è un clima troppo disteso :asd:

Offline Top Fuel

  • GP3
  • *****
  • Post: 3923
  • Grazie: 173 / 243
  • Ce la farò.
    • Mostra profilo
  • Pilota: John Force
  • Scuderia: Ferrari
Re:Il referendum
« Risposta #8 il: 09 Giugno 2011, 00:34:22 »
Appunto, non c'è quel bel clima da flame furiose che c'è in altri forum.  :asd:
Comunque io voterò no sul nucleare e si agli altri.
Dear youtube administrators, your search bar is broken. When I type the letter "J" it appears justin bieber when it should appear Jimi Hendrix. Fix this, please.

Offline Micene

  • La vecchia guardia Forum F1
  • F1
  • *****
  • Post: 9437
  • Grazie: 116 / 132
    • Mostra profilo
Re:Il referendum
« Risposta #9 il: 09 Giugno 2011, 00:45:44 »
Appunto, non c'è quel bel clima da flame furiose che c'è in altri forum.  :asd:
Comunque io voterò no sul nucleare e si agli altri.

ogni riferimento alla spa di hwu è puramente voluto :asd: ...ah i bei flame di un tempo :O

fabio336

  • Visitatore
Re:Il referendum
« Risposta #10 il: 09 Giugno 2011, 01:20:54 »
Tutti e 4: SI
 :sisi:

Offline arkanoid

  • La vecchia guardia Forum F1
  • F1
  • **
  • Post: 7371
  • Grazie: 141 / 615
  • Oink!
    • Mostra profilo
    • Retorto
Re:Il referendum
« Risposta #11 il: 09 Giugno 2011, 08:46:56 »
io voterò no solo al togliere la remunerazione degli investimenti. Voto no perchè mi sembra una cosa anacronistica pensare di moderare una situazione togliendo una nota formale. Un'azienda che ha in gestione un acquedotto e vuole introitare 10, introita 10 indipendentemente da come si chiamano le voci che compongono la tariffa. Se la ragione è non dare soldi per investimenti che non vengono fatti, imho è meglio tentare altre strade più sul pratico come possono essere revoche della concessione con addebito danni nel caso gli investimenti non vengano fatti.
Sperare che guadagnino meno solo togliendo una voce mi sembra utopia così come pensre che la cosa si ripercuota in un alleggerimento della bolletta.
Ragazzo onesto e pulito offresi per prestazione occasionale in tracciato qualsivoglia, disposto a trasferte, parla correttamente italiano, inglese e meccanico. Astenersi cercasoldi. http://www.panoramio.com/user/180107

Offline aviatore_gilles

  • La vecchia guardia Forum F1
  • F1
  • *
  • Post: 6855
  • Grazie: 97 / 524
  • Fondamentalmente inutile
    • Mostra profilo
  • Pilota: Gilles Villeneuve
  • Scuderia: Ferrari
Re:Il referendum
« Risposta #12 il: 09 Giugno 2011, 09:06:24 »
Ma nessuno si azzarda ad aprire un dibattito?


Io sicuramente voterò SI al quesito 3 e 1:


Per quanto riguarda il 3, infatti, sono contrario al nucleare ora. 40 anni fa investire sul nucleare aveva un senso, ma farlo ora non ne ha molto. E non dico solo per i rischi che può provocare, ma proprio perchè ormai è una tecnologia "superata" e le principali nazioni europee lo stanno abbandonando per puntare su altri sistemi per la produzione di energia.




Anche per quanto riguarda il quesito 1 voterò SI, perchè non sempre la privatizzazione è la soluzione a tutti i mali.
Nelle 5 città che hanno testato la privatizzazione, infatti, il costo del servizio è migliorato, senza che esso sia tuttavia migliorato



Concordo sul 3. Più che altro perché abbiamo investito tantissimo sul gas negli anni passati, con una politica precisa. Adesso non si possono cambiare nuovamente le carte in tavola. Poi c'è il problema dello smaltimento scorie, quelle non si possono bruciare lungo le vie di napoli :asd: E' una tecnologia non adatta alla produzione, troppi contro. Mi fa ridere quando dicono "è un'energia pulita".
Raven è ottimista :O

Offline arkanoid

  • La vecchia guardia Forum F1
  • F1
  • **
  • Post: 7371
  • Grazie: 141 / 615
  • Oink!
    • Mostra profilo
    • Retorto
Re:Il referendum
« Risposta #13 il: 09 Giugno 2011, 09:16:48 »
Ma sai, pulita è pulita, nel senso che non inquina niente paragonata con un termoelettrico a gas o peggio a carbone. Anche le scorie non è che "inquinino", ma ci sarebbe da ricavare delle aree di territorio da destinare a morte perenne nel senso che dovrebbero venire recintate e rese offlimits per questioni di sicurezza da qui a nmila anni. Capisco che non sia il massimo della vita. Se non ci fossero stati gli eventi giapponesi avrei votato no, poi a seguito di essi mi sono informato sui costi, sul fatto che comunque se anche i giapponesi commettono errori gestionali, insomma, non credo che ci sia tutto questo bisogno del nucleare. Vale la pena di tentare investimenti altrove.
Ragazzo onesto e pulito offresi per prestazione occasionale in tracciato qualsivoglia, disposto a trasferte, parla correttamente italiano, inglese e meccanico. Astenersi cercasoldi. http://www.panoramio.com/user/180107

Offline aviatore_gilles

  • La vecchia guardia Forum F1
  • F1
  • *
  • Post: 6855
  • Grazie: 97 / 524
  • Fondamentalmente inutile
    • Mostra profilo
  • Pilota: Gilles Villeneuve
  • Scuderia: Ferrari
Re:Il referendum
« Risposta #14 il: 09 Giugno 2011, 09:28:33 »
Beh insomma, stoccare le scorie non è che sia così semplice e così poco inquinante. E' un ? interrogativo per tutte le nazioni che hanno usato il nucleare. Per me questa tecnologia, come produzione di energia, è morta. Si deve puntare su altro.


Ho visto un servizio su Sky, c'è un'azienda italiana che sta sviluppando un sistema per immagazzinare l'energia prodotta dai pannelli solari. Il lato negativo dei pannelli è che durante la notte non producono nulla. Stanno studiando un modo per immagazzinare energia durante il giorno ed usarla anche di notte.
Questa azienda sta sviluppando questo sistema proprio in america e sembra con buoni risultati.
Scommettiamo che perdiamo anche questo treno?
Per carità, al momento l'energia solare non offre tutti questi vantaggi. Produrre pannelli costa tantissimo e l'efficienza non è proprio il massimo. Però se non si inizia ad investire non si migliorerà mai.
« Ultima modifica: 09 Giugno 2011, 09:35:00 da aviatore_gilles »
Raven è ottimista :O

Offline Darth "Turbo" Platypus

  • Triumviro
  • F1
  • *
  • Post: 18654
  • Grazie: 714 / 525
  • Passa al lato oscuro Nikka è una bravissima cuoca!
    • Mostra profilo
Re:Il referendum
« Risposta #15 il: 09 Giugno 2011, 10:29:10 »
io voterò no solo al togliere la remunerazione degli investimenti....
 


questo è il punto che non mi convince del tutto e sul quale vorrei informarmi meglio, anche perchè, ad essere sincero, non l'ho capito del tutto.
Vediamo pomeriggio che trovo a riguardo.





Per quanto riguarda il nucleare, ricordiamoci che l'uranio è un combustibile fossile e quindi destinato a finire (soprattutto se si continua a sfruttarlo con questi ritmi), quindi non può essere una soluzione a lungo termine; e soprattutto il successivo smaltimento (ancora siamo alle prese con le scorie di 25 anni fa!!!).


(piccola parentesi: sicuro che il termoelettrico a gas inquina di più? sono d'accordo sul carbone, ma il gas dovrebbe essere il meno inquinante).


Discorso solare: ora come ora i rendimenti sono bassi (circa 15%), ma considerando che il motore della nostra auto ha un rendimento del 20% circa e nessuno si crea problemi di rendimento, ci può stare.
Leggevo l'altro giorno che basta ricoprire il 10% dell'area inabitata del sahara per produrre energia sufficiente a sostenere la richiesta energetica dell'intera Europa!!
il problema del solare, purtroppo, è che è legato (appunto) alla presenza del sole, ma soprattutto che l'energia così prodotta è impossibile da immagazzinare...
Forum F1
Corsini, prova a chiudere questo

Quando la forza il culo contrasta, vince il culo e la forza non basta

Offline MarColas

  • La vecchia guardia Forum F1
  • GP2
  • *****
  • Post: 6305
  • Grazie: 144 / 392
    • Mostra profilo
Re:Il referendum
« Risposta #16 il: 09 Giugno 2011, 10:31:55 »
Esitavo a parlarne perché siamo tutti memori dei casini su HWU...che però a me piacevano tanto. Ed inoltre hanno avuto anche indirettamente il merito di far nascere questo forum :asd:

Innanzitutto, andrò a votare. Ci sarei andato a prescindere dall'interesse per i quesiti, perché è troppo tempo che i referendum non raggiungono il quorum e vanno a vuoto, ed ormai sta passando il concetto che siano un inutile spreco di tempo e soldi.
Io invece sono convinto che siano uno strumento democratico di grande importanza, ancora di più con questa nefanda legge elettorale che raggiunge l'apice della non rappresentazione dell'elettorato con il listino bloccato e imposto dai partiti.

Entrando nel merito, voterò sì a tutti e quattro i quesiti.

Il nucleare, in Italia mi fa paura. Siamo capaci di combinare disastri con i rifiuti e di speculare anche sui terremoti, non credo sia saggio imbarcarci a costruire centrali nucleari. E a prescindere da queste considerazioni, i costi sarebbero altissimi, i tempi lunghissimi e ovunque si volesse mettere una centrale bisognerebbe mandare l'esercito per sedare le ribellioni popolari.

Sul legittimo impedimento non mi dilungo, è evidentemente il quesito dai maggiori contenuti politici e quindi l'opinione di ciascuno è condizionata dai suoi orientamenti. Io, pur sforzandomi di mantenere un atteggiamento di ragionevolezza, penso che sia giustissimo cancellarlo. Probabilmente un elettore del centrodestra la pensa in molti casi all'opposto.

I quesiti sull'acqua sono quelli che personalmente ritengo i più importanti come ricadute sulla nostra vita quotidiana, visto che sono convinto che il nucleare, a prescindere dall'esito del referendum, in Italia non si farà.
Ad arkano dico che il quesito sulla remunerazione degli investimenti, più che ad un alleggerimento della bolletta, mira ad ottenere che non venga ulteriormente e piuttosto pesantemente appesantita (scusate il bisticcio di parole).

Offline MarColas

  • La vecchia guardia Forum F1
  • GP2
  • *****
  • Post: 6305
  • Grazie: 144 / 392
    • Mostra profilo
Re:Il referendum
« Risposta #17 il: 09 Giugno 2011, 10:37:00 »






Per quanto riguarda il nucleare, ricordiamoci che l'uranio è un combustibile fossile


Beh, fossile no. Però sono d'accordo col resto del discorso.

Citazione


il problema del solare, purtroppo, è che è legato (appunto) alla presenza del sole, ma soprattutto che l'energia così prodotta è impossibile da immagazzinare...

Dipende da che tipo di solare consideri. Il fotovoltaico ha sicuramente questo problema, il solare termodinamico che sta sviluppando anche Rubbia supera questi problemi.

Offline aviatore_gilles

  • La vecchia guardia Forum F1
  • F1
  • *
  • Post: 6855
  • Grazie: 97 / 524
  • Fondamentalmente inutile
    • Mostra profilo
  • Pilota: Gilles Villeneuve
  • Scuderia: Ferrari
Re:Il referendum
« Risposta #18 il: 09 Giugno 2011, 10:49:40 »
 


Discorso solare: ora come ora i rendimenti sono bassi (circa 15%), ma considerando che il motore della nostra auto ha un rendimento del 20% circa e nessuno si crea problemi di rendimento, ci può stare.
Leggevo l'altro giorno che basta ricoprire il 10% dell'area inabitata del sahara per produrre energia sufficiente a sostenere la richiesta energetica dell'intera Europa!!
il problema del solare, purtroppo, è che è legato (appunto) alla presenza del sole, ma soprattutto che l'energia così prodotta è impossibile da immagazzinare...


Il problema di produzione di energia anche durante la notte si sta cercando di risolvere e sembra che al momento stia dando buoni risultati. Il tutto è frutto di uno studio italiano.
Raven è ottimista :O

Offline Micene

  • La vecchia guardia Forum F1
  • F1
  • *****
  • Post: 9437
  • Grazie: 116 / 132
    • Mostra profilo
Re:Il referendum
« Risposta #19 il: 09 Giugno 2011, 11:16:34 »
mah io devo dire sono sempre stato favorevole al nucleare...tenendo conto di tutta l filiera (quindi nn solo della centrale ma anche delle attivita di estrazione del materiale) è una sorgente abbastanza pulita e non è neanche cosi pericolosa...bisogna smaltire le scorie certo pero meglio avere qualche fusto che milioni di ton di co2.

ciononostante voterò no perche nn ha senso parlare in italia oggi di nucleare: dovremo spendere una quantità enorme di denaro (10 mld a centrale sentivo), per avere qualcosa di funzionante nei migliori dei casi tra 10 anni, il tutto immerso nella solita corruzione italiana etc. e per di piu pagando i francesi per farci dare il knowhow perche ormai lo abbiamo perso (noi che eravamo i primi al mondo per conoscenza sul nucleare nei 60)

quindi ora che finalmente hanno trovato nuove tecnologie io per l'italia scelgo un'altra strada, quella del nucleare era una buona strada ma l'abbiamo persa e nn ha senso ritornarci quando ormai è troppo tardi

Offline aviatore_gilles

  • La vecchia guardia Forum F1
  • F1
  • *
  • Post: 6855
  • Grazie: 97 / 524
  • Fondamentalmente inutile
    • Mostra profilo
  • Pilota: Gilles Villeneuve
  • Scuderia: Ferrari
Re:Il referendum
« Risposta #20 il: 09 Giugno 2011, 11:23:00 »
Concordo. Tutto ciò è spaventoso, siamo sempre in ritardo su tutto, pur avendo delle ottime menti.
Tutti gli altri stanno spegnendo le centrali e noi vogliamo iniziare la costruzione delle nostre.
Raven è ottimista :O

Offline MarColas

  • La vecchia guardia Forum F1
  • GP2
  • *****
  • Post: 6305
  • Grazie: 144 / 392
    • Mostra profilo
Re:Il referendum
« Risposta #21 il: 09 Giugno 2011, 13:14:59 »

ciononostante voterò no perche nn ha senso parlare in italia oggi di nucleare: dovremo spendere una quantità enorme di denaro (10 mld a centrale sentivo), per avere qualcosa di funzionante nei migliori dei casi tra 10 anni, il tutto immerso nella solita corruzione italiana etc. e per di piu pagando i francesi per farci dare il knowhow perche ormai lo abbiamo perso (noi che eravamo i primi al mondo per conoscenza sul nucleare nei 60)

quindi ora che finalmente hanno trovato nuove tecnologie io per l'italia scelgo un'altra strada, quella del nucleare era una buona strada ma l'abbiamo persa e nn ha senso ritornarci quando ormai è troppo tardi

Attenzione, dal senso del tuo discorso devi votare sì!
Ma penso che tu lo sappia e che si tratti di un lapsus  :)

Offline Micene

  • La vecchia guardia Forum F1
  • F1
  • *****
  • Post: 9437
  • Grazie: 116 / 132
    • Mostra profilo
Re:Il referendum
« Risposta #22 il: 09 Giugno 2011, 14:08:19 »
Attenzione, dal senso del tuo discorso devi votare sì!
Ma penso che tu lo sappia e che si tratti di un lapsus  :)

ah si voterò si :asd: minchia ragazzi se sapeste in condizioni posto tra riunioni, aerei e roba varia capireste i miei lapsus :asd:

Offline Top Fuel

  • GP3
  • *****
  • Post: 3923
  • Grazie: 173 / 243
  • Ce la farò.
    • Mostra profilo
  • Pilota: John Force
  • Scuderia: Ferrari
Re:Il referendum
« Risposta #23 il: 09 Giugno 2011, 15:10:33 »
ogni riferimento alla spa di hwu è puramente voluto :asd: ...ah i bei flame di un tempo :O

Io su HWU non ci sono mai stato, ma però immagino la situazione...  :)
Se avessero fatto un'area simile nella cara vecchia Fidonet, dove ho cominciato 16 anni fa, sarebbe stata sempre vuota.  :D
Dear youtube administrators, your search bar is broken. When I type the letter "J" it appears justin bieber when it should appear Jimi Hendrix. Fix this, please.

Offline arkanoid

  • La vecchia guardia Forum F1
  • F1
  • **
  • Post: 7371
  • Grazie: 141 / 615
  • Oink!
    • Mostra profilo
    • Retorto
Re:Il referendum
« Risposta #24 il: 09 Giugno 2011, 18:11:08 »
Dipende da che tipo di solare consideri. Il fotovoltaico ha sicuramente questo problema, il solare termodinamico che sta sviluppando anche Rubbia supera questi problemi.
Sul solare termodinamico ho delle riserve, nel senso che non si parla di fare andare un uomo su saturno, è un impianto che usa un mezzo ad alta inerzia termica sono dieci anni che ci stanno lavorando, se fosse così efficiente qualche società ci si sarebbe buttata, invece niente.
Stiamo spendendo una vagonata di solti sul fotovoltaico senza investirci una lira in termini di ricerca e posti di lavoro. In pratica stiamo dando da lavorare ai tedeschi ed ai cinesi. Un imprenditore italiano, non dico 1000, uno solo, che voglia investire qualche milione di euro in uno stabilimento invece di comprarsi la barca? Che so, la FIAT invece di tenere in piedi tutte le fabbriche a fare macchine che non venderà (ne riparleremo tra un paio d'anni quando saranno nella merda fino al collo) non potrebbe invece investire diersificando?
Vedo solo una grande incomprensione se si pensa veramente che il sistema energetico debba essere portato avanti nel concreto da chi ci governa. Servono privati che vogliano investirci, questo manca all'italia, e lì lo stato non ha colpa.
Ragazzo onesto e pulito offresi per prestazione occasionale in tracciato qualsivoglia, disposto a trasferte, parla correttamente italiano, inglese e meccanico. Astenersi cercasoldi. http://www.panoramio.com/user/180107