Autore Topic: Manovra economica  (Letto 7345 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Darth "Turbo" Platypus

  • Triumviro
  • F1
  • *
  • Post: 18654
  • Grazie: 714 / 525
  • Passa al lato oscuro Nikka è una bravissima cuoca!
    • Mostra profilo
Manovra economica
« il: 28 Giugno 2011, 23:02:48 »
Patto di stabilità e no tasse, la Lega vince la manovra ma deve cedere sul decreto rifiuti

Il Carroccio incassa la modifica del Patto di stabilità per i comuni virtuosi (quasi tutti al nord). Quindi annuncia che firmerà il decreto sulla monnezza per risolvere l'emergenza in sei mesi. Sorride anche Tremonti che ha ottenuto di non abbassare le imposte. E il Cavaliere ottiene di spalmare i 47 miliardi. Risultato: la stangata vera sarà affare di chi governerà nel 2013

Citazione
Umberto Bossi ha dovuto cedere sui rifiuti di Napoli, ma ha incassato ciò che neanche immaginava: la modifica del Patto di stabilità per i comuni virtuosi. Silvio Berlusconi è riuscito a convincere Giulio Tremonti a scaglionare i 47 miliardi di manovra così da farli pesare sostanzialmente su 2013 e 2014. Infine, il ministro dell’Economia l’ha spuntata sul taglio delle tasse: non ci sarà. Non ora almeno. E anche buona parte degli altri provvedimenti previsti nella manovra non saranno attuati nell’immediato, ma solo a decorrere dal 2012-2013. Insomma, tutti sconfitti e tutti vincitori. Il vertice di maggioranza è servito sostanzialmente a sancire un patto (comunque precario) di non belligeranza intorno al premier e a confezionare una polpetta avvelenata al governo che verrà dopo l’attuale. Chi siederà a Palazzo Chigi dal 2013 erediterà la manovra pensata da Tremonti. Basta guardare gli scaglioni per rendersi conto dell’allegro scaricabarile affidato ai posteri: dei 47 miliardi previsti, due riguardano l’anno in corso, cinque il 2012, mentre per gli anni 2013 e 2014 sono previsti per la correzione dei conti i restanti 40 miliardi suddivisi in due trance da 20 miliardi ciascuno. E così i tanto sbandierati tagli ai privilegi dei parlamentari, l’aumento dell’età pensionabile per le donne, il congelamento degli stipendi della pubblica amministrazione e tutti i correttivi decisamente impopolari. Tutto rimandato a partire dal 2013 o dal 2014.

La bozza giovedì arriverà sul tavolo del Consiglio dei ministri e, salvo imprevisti, sarà licenziata senza sorprese dall’esecutivo così come è stata confezionata oggi. Il pericolo vero, quella Lega (a parole) sul piede di guerra e pronta ad abbandonare Berlusconi, è stato reso inoffensivo con la concessione della modifica del Patto di stabilità per i Comuni virtuosi. Per lo più, inutile dirlo, amministrazioni del nord. Bossi ha incassato volentieri, quasi sorpreso, ma ha dovuto cedere sul decreto per l’emergenza rifiuti a Napoli. Il senatùr ha dato la disponibilità temporanea ad aprire “i confini” delle regioni del nord ai camion carichi di spazzatura campana. Sei mesi, non di più. Con la base la giustificazione è pronta: serviva un atto di responsabilità perché la Ue ha minacciato di multare l’Italia se non risolve a breve il problema. Per buona pace di Roberto Calderoli che, dopo aver suggerito al governatore Stefano Caldoro di accordarsi solo con le regioni del Sud, adesso dovrà inserire la marcia indietro. Non è la prima volta, non sarà di certo l’ultima. Soltanto ieri aveva minacciato: “O nel decreto c’è scritto che i rifiuti potranno essere portati solo nelle regioni confinanti alla Campania, in modo che restino lì, oppure quel decreto non passerà”. Anche il dl d’emergenza sarà approvato senza grosse difficoltà al Consiglio dei ministri di giovedì. Bossi vuole chiudere subito.

“Fin quando non sarà approvata la manovra il governo rimane a rischio”, ha detto il leader del Carroccio. Anche perché Tremonti ha garantito che la bozza può essere modificata, “sono ben accetti i contributi di tutti”, ha detto il titolare di via XX Settembre durante il vertice. Ed è stato Berlusconi a insistere affinché si chiuda giovedì, senza far slittare il Cdm a settimana prossima, come invece chiesto da alcuni ministri. Unica concessione è stata quella di portare il Consiglio dei ministri dal mattino al pomeriggio di giovedì. Il premier si è detto soddisfatto del risultato del vertice. “Una presa in giro, una farsa drammatica” ha invece gridato Pierluigi Bersani. “La manovra così è soltanto una presa in giro per l’Italia”, ha detto il segretario del Pd criticando in particolar modo la suddivisione in scaglioni. Con lui la levata di scudi si è levata dall’intero Partito Democratico. E dall’Idv. “Il rinvio dei tagli è una furbata vetero-democristiana”, ha tuonato Antonio Di Pietro. La bozza della manovra pare dunque trovare tutti d’accordo su un unico punto: dal 2013 al governo molto probabilmente ci sarà l’attuale opposizione.
Forum F1
Corsini, prova a chiudere questo

Quando la forza il culo contrasta, vince il culo e la forza non basta

Offline sjk

  • La vecchia guardia Forum F1
  • F1
  • ****
  • Post: 8569
  • Grazie: 233 / 231
  • ...ciao SuperSic!
    • Mostra profilo
  • Pilota: Gilles e Marco
Re:Manovra economica
« Risposta #1 il: 28 Giugno 2011, 23:05:59 »
...per i miracoli ci stiamo organizzando.  :O

sjk

""In questo forum non si fanno distinzioni razziali! Qui si rispetta gentaglia come micene, sjk, nikka o arkano! Qui vige l'eguaglianza, non conta un cazzo nessuno!""

Offline Darth "Turbo" Platypus

  • Triumviro
  • F1
  • *
  • Post: 18654
  • Grazie: 714 / 525
  • Passa al lato oscuro Nikka è una bravissima cuoca!
    • Mostra profilo
Re:Manovra economica
« Risposta #2 il: 28 Giugno 2011, 23:07:56 »
ecco solo una parte dell'articolo apparso su La Repubblica (articolo completo cliccando sul titolo)

Pensioni e ticket, ecco le misure

Citazione
Età pensionabile. Si prevede nella bozza l'aumento progressivo dell'età pensionabile delle donne fino a 65 anni a partire dal 1 gennaio 2012. Per le lavoratrici dipendenti e per le lavoratrici autonome il requisito anagrafico di 60 anni per l'accesso alla pensione di vecchiaia è aumentato di un anno. Un altro aumento di un anno è previsto dal primo gennaio 2014 e un ulteriore anno per ogni biennio successivo fino al raggiungimento dei 65 anni. Ma con una nota il ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali nega. E precisa: "Le ipotesi indicate sono semplicemente infondate". Inoltre è previsto lo stop delle rivalutazioni automatiche delle pensioni alte. La misura vale per quelle superiori cinque volte il trattamento minimo di pensione Inps. Per quelle fra tre e cinque volte, la rivalutazione è del 45%. Sarà inoltre anticipato al 2014 l'agganciamento dei requisiti anagrafici e contributivi per l'accesso alla pensione all'aumento della speranza di vita certificato dall'Istat. La misura era contenuta nella manovra dello scorso anno e prevedeva l'applicazione a partire dal 2015.

Ticket sanitario. Dal 1 gennaio 2012 torna il ticket sanitario da dieci euro per le visite specialistiche ambulatoriali e di 25 euro per i codici bianchi al pronto soccorso. La manovra conferma le disposizioni previste dalla Finanziaria 2007, cioè l'introduzione dei ticket su specialistica ambulatoriale e prestazioni di pronto soccorso non seguite da ricovero. Per il 2011, come già previsto dall'accordo Stato-Regioni sul Patto della salute per il 2010-2012, il finanziamento al Ssn è incrementato di 486,5 milioni di euro. La bozza prevede un taglio del tetto previsto per la spesa territoriale per i medicinali dal 13,3% al 12,5% e dal 2014 misure di compartecipazione da parte del cittadino.

Blocco turn over. Tra le anticipazioni anche il blocco del turn over e la proroga fino al 31 dicembre del 2014 delle retribuzioni per i dipendenti della pubblica amministrazione. Il blocco dei trattamenti economici anche accessori del personale delle pubbliche amministrazioni, secondo quanto previsto dal documento, prolunga quindi di un anno lo stop oggi previsto fino a dicembre 2013. Vengono inoltre fissate, attraverso l'emanazione di uno o più regolamenti, le modalità di calcolo relative all'erogazione dell'indennità di vacanza contrattuale per gli anni 2015-2017 e la semplificazione delle procedure di mobilità del personale tra le pubbliche amministrazioni.

Il blocco del turn over per un altro anno riguarda le amministrazioni dello Stato, con l'eccezione dei Corpi di polizia, del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, delle agenzie fiscali e degli enti pubblici non economici. A essere interessati dai provvedimenti per la razionalizzazione della spesa saranno tutti i soggetti pubblici, tranne Regioni e Province autonome, nonché degli enti del Servizio sanitario nazionale. Sono previste inoltre ulteriori misure di risparmio, razionalizzazione e qualificazione della spesa delle amministrazioni centrali anche attraverso la digitalizzazione e la semplificazione delle procedure.

'Spending review' dal 2012. Il ciclo è mirato alla definizione dei fabbisogni standard propri dei programmi di spesa delle amministrazioni centrali dello Stato. L'obiettivo, si legge nella bozza, è quello di "razionalizzazione della spesa e di superamento del criterio della spesa storica". In caso "di omessa trasmissione dei dati" sulla revisione della spesa "senza motivata giustificazione entro il termine previsto nella richiesta, l'amministrazione competente riduce la retribuzione di risultato dei dirigenti responsabili" del 2%.

La tassa sui ricorsi. Presentare ricorso presso le commissioni tributarie potrà costare fino a 1.500 euro. Secondo la bozza per i ricorsi avanti le Commissioni tributarie provinciali e regionali è dovuto il contributo unificato nei seguenti importi: 30 euro per controversie di valore fino a 2.582,28 euro; 60 euro per controversie da 2.582,28 e fino a 5.000 euro; 120 euro per controversie di valore superiore a 5.000 euro e fino a 25.000 euro; 250 euro per controversie di valore superiore a euro 25.000 e fino a 75.000 euro; 500 euro per controversie di valore superiore a 75.000 euro e fino a 200.000 euro; 1.500 euro per controversie di valore superiore a euro 200.000.

Finanziamento missioni all'estero. Previste nuove risorse per alcune spese di quest'anno, in scadenza alla fine del mese. Settecento milioni di euro per finanziare le missioni all'estero fino al 31 dicembre del 2011. "Ai fini della proroga della partecipazione italiana a missioni internazionali a decorrere dal primo luglio 2011 e fino al 31 dicembre 2011, la dotazione del fondo - si legge nella bozza - è incrementata di 700 milioni di euro".

Liberalizzazione professioni. "Le restrizioni in materia di accesso e esercizio delle professioni, diverse da quelle di architetto, ingegnere, avvocato, notaio, farmacista, autotrasportatore, sono abrogate quattro mesi dopo l'entrata in vigore dal presente decreto".

Taglio cause pendenti Inps fino a 500 euro. Nella bozza la misura per ridurre la mole di arretrati nel contenzioso tra cittadini e Istituto di previdenza, già annunciata dal governo. "Per i processi in materia previdenziale nei quali sia parte l'Inps, pendenti nel primo grado di giudizio alla data del 31 dicembre 2010, per i quali, a tale data, non sia intervenuta sentenza, il cui valore non superi complessivamente euro 500,00, si estinguono di diritto, con riconoscimento della pretesa economica a favore del ricorrente". L'estinzione è dichiarata con decreto dal giudice, anche d'ufficio.

Protezione civile. Arrivano 64 milioni di euro nel 2011 per la gestione dei mezzi della flotta aerea del Dipartimento della protezione civile. "Al relativo onere - si legge nella bozza della manovra - si provvede mediante corrispondente riduzione dell'autorizzazione di spesa, relativamente alla quota destinata allo Stato dell'8 per 1000 dell'imposta sul reddito delle persone fisiche".

Agenzia infrastrutture strade e autostrade. Sarà istituita dal 1 gennaio 2012 presso il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e avrà sede a Roma. Il potere di vigilanza e di controllo sull'Agenzia "è esercitato dal ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, nonché dal ministro dell'Economia e delle Finanze per i profili di competenza". Il direttore generale e i componenti del comitato direttivo e del collegio dei revisori resteranno in carica tre anni a eccezione del membro supplente nel collegio dei revisori. L'Agenzia, anche avvalendosi di Anas, potrà proporre la programmazione della costruzione di nuove strade statali o autostrade.

Dal 2012 privatizzazione Croce Rossa. "A decorrere dal primo gennaio 2012" viene privatizzata la Croce Rossa Italiana e il personale non militare rischia di essere posto in mobilità. Verranno invece risolti entro l'anno tutti i contratti a termine. Da tale giorno l'ente "ha propria personalità giuridica di diritto privato e piena capacità giuridica e patrimoniale per il raggiungimento dei suoi fini" e "si configura come ausiliaria e collaboratrice delle P.A. nelle attività umanitarie e sociali messe in atto da quest'ultime". La 'vecchia' Cri verrà messa in liquidazione e "il personale civile con rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato", se "non assunto, su chiamata e con il proprio consenso, è posto in mobilità".

Istituti unici per materne, elementari e medie. Le scuole materne, elementari e medie saranno raccolte in istituti unici. "Per garantire un processo di continuità didattica nell'ambito dello stesso ciclo di istruzione, la scuola dell'infanzia, la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado sono aggregate in istituti comprensivi". Saranno quindi soppresse le istituzioni scolastiche autonome costituite separatamente da direzioni didattiche e scuole secondarie di primo grado. Gli istituti compresivi per acquisire l'autonomia, si spiega, devono essere costituiti con almeno 1.000 alunni, ridotti a 500 per le istituzioni site nelle piccole isole, nei comuni montani, nelle aree geografiche caratterizzate da specificità linguistiche.

Sentenze di condanna solo online. Niente più pubblicazione sui giornali - ma solo sul sito internet del ministero della Giustizia - per le sentenze di condanna. Una misura volta a "ridurre le spese di giustizia": una quota dei risparmi così ottenuti, nei limiti del 30%, "sono versati all'entrata del bilancio dello Stato per essere riassegnati al Fondo per l'editoria". Due gli articoli destinati ad essere modificati: l'articolo 36 del codice penale e l'articolo 729 del codice di procedura civile.

Sospesi processi per imputati irreperebili. Sul fronte della giustizia la bozza prevede anche la sospensione del processo per gli imputati irreperibili in presenza di determinate condizioni. Viene riscritto l'articolo 420 bis del codice di procedura penale, quello che disciplina la cosiddetta "rinnovazione dell'avviso": in sostanza, quando il giudice ritiene che l'imputato - non per sua colpa e al di fuori dei casi di notifica al difensore - non sia venuto a conoscenza dell'udienza preliminare, dispone che il nuovo avviso gli venga notificato di nuovo "personalmente o a mani di persona con lui convivente, anche tramite polizia giudiziaria". Se la notificazione "non risulta possibile" e "salvo che debba essere pronunciata sentenza di non luogo a procedere", il giudice "dispone con ordinanza la sospensione del procedimento". Le nuove disposizioni non si applicano "se l'imputato nel corso del procedimento ha nominato difensore di fiducia, anche in caso di successiva revoca"; "se l'imputato, nel corso del procedimento, è stato arrestato, fermato o sottoposto a misura cautelare"; "se dagli atti emerge la prova che l'imputato è conoscenza che si procede nei suoi confronti ovvero che lo stesso si è volontariamente sottratto alla conoscenza del processo o di atti del medesimo".

Istituto Luce Cinecittà diventa srl. Nasce l'Istituto Luce Cinecittà srl, con un capitale di 15mila euro, controllata dal Tesoro, col ministero dei Beni Culturali che esercita i diritti del socio. Allo stesso tempo si provvede alla liquidazione della società scaturita dalla trasformazione dell'ente cinema, oggi Cinecittà Luce. La società in liquidazione è trasferita nel gruppo Fintecna. Entro 30 giorni saranno individuati 'risorse umane, strumentali e patrimioniali' da trasferire a titolo gratuito alla nuova srl.
« Ultima modifica: 28 Giugno 2011, 23:11:00 da Pecorella Regnante »
Forum F1
Corsini, prova a chiudere questo

Quando la forza il culo contrasta, vince il culo e la forza non basta

Offline Darth "Turbo" Platypus

  • Triumviro
  • F1
  • *
  • Post: 18654
  • Grazie: 714 / 525
  • Passa al lato oscuro Nikka è una bravissima cuoca!
    • Mostra profilo
Re:Manovra economica
« Risposta #3 il: 28 Giugno 2011, 23:10:38 »
...per i miracoli ci stiamo organizzando.  :O

sjk

 


beh, visto che ho aperto la sezione... almeno le news principali, va...
Forum F1
Corsini, prova a chiudere questo

Quando la forza il culo contrasta, vince il culo e la forza non basta

Offline sjk

  • La vecchia guardia Forum F1
  • F1
  • ****
  • Post: 8569
  • Grazie: 233 / 231
  • ...ciao SuperSic!
    • Mostra profilo
  • Pilota: Gilles e Marco
Re:Manovra economica
« Risposta #4 il: 28 Giugno 2011, 23:15:06 »
 


beh, visto che ho aperto la sezione... almeno le news principali, va...

'azz, la sezione.  :doh:

Sto perdendo il controllo del forum. L'età, il caldo, non so... è dura.

sjk
""In questo forum non si fanno distinzioni razziali! Qui si rispetta gentaglia come micene, sjk, nikka o arkano! Qui vige l'eguaglianza, non conta un cazzo nessuno!""

Offline MarColas

  • La vecchia guardia Forum F1
  • GP2
  • *****
  • Post: 6305
  • Grazie: 144 / 392
    • Mostra profilo
Re:Manovra economica
« Risposta #5 il: 29 Giugno 2011, 10:06:00 »
L'innalzamento dell'età pensionabile è forse l'unica cosa sulla quale sono d'accordo.
La liberalizzazione delle professioni, da quanto ho sentito stamattina su radio24, è sparita in un battibaleno.
Il ticket sulla sanità è una vergogna, a cui purtroppo siamo già abituati.

La cosa più scandalosa comunque è il fatto che sostanzialmente non si faccia quasi nulla, rimandando tutto a dopo il 2013. La cosa sarà sicuramente apprezzata dai mercati, il differenziale con i bund tedeschi salirà ancora e faremo un altro passettino in avanti verso il rischio Grecia. E nel 2013 sarà ancora più dura :muro:

Offline MarColas

  • La vecchia guardia Forum F1
  • GP2
  • *****
  • Post: 6305
  • Grazie: 144 / 392
    • Mostra profilo
Re:Manovra economica
« Risposta #6 il: 29 Giugno 2011, 10:10:01 »
Ah, volevo poi segnalare questo:

http://www.corriere.it/economia/11_giugno_28/carburanti-accise_9d7661ea-a1a3-11e0-ae6a-9b75910f192b.shtml

Aumentano le accise, carburanti più cari
Da oggi imposte aggiuntive per 4 centesimi al litro per «fronteggiare l'emergenza immigrati»

MILANO - In arrivo nuovi aumenti per benzina e gasolio. Aumentano infatti da oggi di 4 centesimi a litro le accise sui carburanti per «fronteggiare l'emergenza immigrati». È quanto deciso dall'Agenzia delle Dogane e riportato da «Staffetta Quotidiana», sottolineando che la decisione di aumentare le accise su benzina e gasolio autotrazione nasce dalla necessità di «fronteggiare lo stato di emergenza umanitaria nel territorio nazionale determinato dall'eccezionale afflusso di cittadini appartenenti a Paesi del Nord Africa». Le nuove accise aumentano per la benzina a 611,30 euro per mille litri (da 571,30 euro per mille litri) e per il gasolio a 470,30 euro per mille litri (da 430,30 euro per mille litri). Il tutto da oggi fino al 30 giugno, perchè dal 1 luglio entreranno in vigore anche i nuovi aumenti previsti dal decreto sul fondo unico dello spettacolo. Dal 1 luglio al 31 dicembre 2011 le accise saliranno ancora a 613,20 euro per mille litri per la benzina e 472,20 euro per mille litri per il gasolio.

LA PROTESTA DEI CONSUMATORI - Indignati i consumatori. «Già dallo scorso anno i carburanti hanno subito un aumento di 410 euro (240 euro annui per i soli costi diretti, a cui si aggiungono 170 euro per i costi indiretti). Alla luce di questa irresponsabile decisione - si legge in una nota di Federconsumatori e Adusbef - ci saranno ulteriori aumenti pari a 48 euro annui per i costi diretti e 30 euro quelli indiretti. Una situazione intollerabile, che peserà ancora una volta sulle tasche delle famiglie, già svuotate dalle pesanti ricadute della crisi. Tra l'altro, riteniamo una gravissima bugia la motivazione addotta per tale operazione, quella dell'emergenza immigrati». «Tra benzina e gasolio - prosegue la nota - questa operazione frutterà all'erario maggiori entrate pari, secondo i primi conteggi, a oltre 2 miliardi di euro l'anno. Non si riesce bene a capire, poi, come l'agenzia delle dogane possa mettere le mani in tasca ai cittadini in maniera così pesante. Il ministro dell'Economia intervenga immediatamente per chiarire la situazione».



Offline arkanoid

  • La vecchia guardia Forum F1
  • F1
  • **
  • Post: 7371
  • Grazie: 141 / 615
  • Oink!
    • Mostra profilo
    • Retorto
Re:Manovra economica
« Risposta #7 il: 29 Giugno 2011, 10:15:42 »
sto pensando che un mondo senza morti non funziona. Non hanno più paura di niente, fanno quello che vogliono.
Ragazzo onesto e pulito offresi per prestazione occasionale in tracciato qualsivoglia, disposto a trasferte, parla correttamente italiano, inglese e meccanico. Astenersi cercasoldi. http://www.panoramio.com/user/180107

Offline wacko

  • Triumviro
  • Formula 3
  • *
  • Post: 1137
  • Grazie: 13 / 24
    • Mostra profilo
Re:Manovra economica
« Risposta #8 il: 29 Giugno 2011, 10:16:58 »
L'innalzamento dell'età pensionabile è forse l'unica cosa sulla quale sono d'accordo.
Beh dipende anche dal lavoro che fai...

Offline arkanoid

  • La vecchia guardia Forum F1
  • F1
  • **
  • Post: 7371
  • Grazie: 141 / 615
  • Oink!
    • Mostra profilo
    • Retorto
Re:Manovra economica
« Risposta #9 il: 29 Giugno 2011, 10:23:02 »
quello che non capisco delle pensioni è che devono essere un conto separato. Questa cosa non sta in piedi.
Le pensioni milionarie dei politici etc non è corretto che peschino dallo stesso conto riempito da chi ci mette mezzo stipendio da fame.
E poi è ora che salti fuori qualcuno che tiri fuori i coltelli e inizi a sfrangiare pesantemente i costi dell'amministrazione, nel senso che o taglia i costi o taglia gli amministratori.Ma mi fa male parlare di queste cose che poi viene fuori la parte più violenta di me e allora va che è meglio che non ne parli, che non se ne può nemmeno parlare tanto sono riusciti a farsi proteggere.
Ragazzo onesto e pulito offresi per prestazione occasionale in tracciato qualsivoglia, disposto a trasferte, parla correttamente italiano, inglese e meccanico. Astenersi cercasoldi. http://www.panoramio.com/user/180107

Offline MarColas

  • La vecchia guardia Forum F1
  • GP2
  • *****
  • Post: 6305
  • Grazie: 144 / 392
    • Mostra profilo
Re:Manovra economica
« Risposta #10 il: 29 Giugno 2011, 10:30:45 »
Beh dipende anche dal lavoro che fai...

Beh, certo, è chiaro che i lavori usuranti sono un capitolo a parte.
Però in generale credo sia accettabile andare in pensione un po' più tardi rispetto a quanto fatto finora, ed anche che le donne vadano in pensione alla stessa età degli uomini.

Il vero problema delle pensioni non è l'età in cui puoi andarci, ma il loro essere basse, problema che c'è sempre stato ma da qualche anno comincia ad essere più pesante, e quando cominceranno ad andare in pensione quelli pienamente colpiti dalla riforma Dini (metodo contributivo invece del metodo retributivo) esploderà in maniera incontrollata, secondo me.
La porta sta per sbattere, e le dita che prenderanno la botta quando si chiuderà sono le nostre.

fabio336

  • Visitatore
Re:Manovra economica
« Risposta #11 il: 29 Giugno 2011, 15:53:14 »
E per i giovani disoccupati come me?
 :cry:

Offline aviatore_gilles

  • La vecchia guardia Forum F1
  • F1
  • *
  • Post: 6855
  • Grazie: 97 / 524
  • Fondamentalmente inutile
    • Mostra profilo
  • Pilota: Gilles Villeneuve
  • Scuderia: Ferrari
Re:Manovra economica
« Risposta #12 il: 29 Giugno 2011, 17:09:02 »
Se esiste una giustizia divina, prego che inizi presto a fare il proprio dovere.
Raven è ottimista :O

Offline aviatore_gilles

  • La vecchia guardia Forum F1
  • F1
  • *
  • Post: 6855
  • Grazie: 97 / 524
  • Fondamentalmente inutile
    • Mostra profilo
  • Pilota: Gilles Villeneuve
  • Scuderia: Ferrari
Re:Manovra economica
« Risposta #13 il: 30 Giugno 2011, 09:40:25 »
Infatti da questa mattina i carburanti sono aumentati di 4/5 centesimi  :roll:
Senza ritegno proprio. Ci sono ancora le accise per la guerra di abissinia.

Edit: Da domani sembra ci sarà un ulteriore aumento.
« Ultima modifica: 30 Giugno 2011, 09:44:38 da aviatore_gilles »
Raven è ottimista :O

Offline wacko

  • Triumviro
  • Formula 3
  • *
  • Post: 1137
  • Grazie: 13 / 24
    • Mostra profilo
Re:Manovra economica
« Risposta #14 il: 30 Giugno 2011, 09:46:45 »
Ma poi, almeno tagliassero anche qualcosa dai loro privilegi... Giusto così, per mantenere quel livello minimo di decenza!

Ma forse è meglio così, facciamogli tirare la corda fin quando andiamo tutti a Roma e li depositiamo fuori dal parlamento fisicamente.

Offline aviatore_gilles

  • La vecchia guardia Forum F1
  • F1
  • *
  • Post: 6855
  • Grazie: 97 / 524
  • Fondamentalmente inutile
    • Mostra profilo
  • Pilota: Gilles Villeneuve
  • Scuderia: Ferrari
Re:Manovra economica
« Risposta #15 il: 30 Giugno 2011, 09:49:33 »
Ma scherzi, guai a toccare i loro stipendi.
Basterebbe tagliare il loro stipendio di 5000€ mensili e togliere il rimborso spese, di soldi se ne risparmierebbero.
Ma il loro è un lavoro duro, deve essere giustamente retribuito :O


Se mettiamo un branco di cani al governo la situazione migliora di sicuro, costano meno e sicuramente sono più fedeli :O
Raven è ottimista :O

Offline Darth "Turbo" Platypus

  • Triumviro
  • F1
  • *
  • Post: 18654
  • Grazie: 714 / 525
  • Passa al lato oscuro Nikka è una bravissima cuoca!
    • Mostra profilo
Re:Manovra economica
« Risposta #16 il: 30 Giugno 2011, 10:14:41 »
Veramente è stata fatta una proposta in tal senso: FORSE da luglio i ministri non prenderanno più lo stipendi.
non è sicuro, ma è PROBABILE.
Gli rimarrà solo lo stipendio da parlamentari (attualmente li prendono entrambi), che ammonta a circa 12.000 euro al mese.
Uno stipendio da fame!
sono sicuro che il ministro Rotondi sarà d'accordo con me:


Forum F1
Corsini, prova a chiudere questo

Quando la forza il culo contrasta, vince il culo e la forza non basta

Offline Micene

  • La vecchia guardia Forum F1
  • F1
  • *****
  • Post: 9437
  • Grazie: 116 / 132
    • Mostra profilo
Re:Manovra economica
« Risposta #17 il: 30 Giugno 2011, 10:19:57 »
io dovrei perdere da questa simpatica manovra migliaia di euro all'anno...e me la propongono come calo di tasse...cioe ditemi voi...

Offline Darth "Turbo" Platypus

  • Triumviro
  • F1
  • *
  • Post: 18654
  • Grazie: 714 / 525
  • Passa al lato oscuro Nikka è una bravissima cuoca!
    • Mostra profilo
Re:Manovra economica
« Risposta #18 il: 30 Giugno 2011, 10:22:24 »
vabbè, ormai anche loro non la possono più spacciare come taglio alle tasse, dato che tremonti da questo punto di vista è stato chiaro. in questo momento abbassare le tasse è impossibile.
è un taglio e basta, infatti in circa 100.000 posti sono a rischio taglio nella scuola pubblica...
Forum F1
Corsini, prova a chiudere questo

Quando la forza il culo contrasta, vince il culo e la forza non basta

Offline wacko

  • Triumviro
  • Formula 3
  • *
  • Post: 1137
  • Grazie: 13 / 24
    • Mostra profilo
Re:Manovra economica
« Risposta #19 il: 30 Giugno 2011, 10:24:08 »
Ma scherzi, guai a toccare i loro stipendi.
Basterebbe tagliare il loro stipendio di 5000€ mensili e togliere il rimborso spese, di soldi se ne risparmierebbero.
Ma il loro è un lavoro duro, deve essere giustamente retribuito :O


Se mettiamo un branco di cani al governo la situazione migliora di sicuro, costano meno e sicuramente sono più fedeli :O

Io opterei per scimmie ammaestrate... come quelle che scrivono gli sketch a Krusty il Clown!

Offline Micene

  • La vecchia guardia Forum F1
  • F1
  • *****
  • Post: 9437
  • Grazie: 116 / 132
    • Mostra profilo
Re:Manovra economica
« Risposta #20 il: 30 Giugno 2011, 10:27:54 »
Citazione
Rotondi dice no ai tagli dei privilegi
 “La gente ci detesta, difendiamo la Casta”   
   
 Il ministro per l'Attuazione del programma, intervistato da Libero, si scaglia contro Tremonti e a Berlusconi suggerisce: se vuole far durare il governo deve coccolare i parlamentari
 “Dobbiamo coccolare i parlamentari; se un giorno gli si dice che vanno dimezzati, il giorno dopo che gli si taglia lo stipendio, quello successivo l’auto blu, significa voler proprio far cadere il governo”. Il ministro Gianfranco Rotondi è contrario ai tagli dei privilegi a deputati e senatori. Anzi. I privilegi, dice, vanno tutelati. “Tanto, più impopolari di così”.

 Il ministro per l’Attuazione del programma si arruola nell’esercito nemico di Giulio Tremonti. “Le misure contro i privilegi della politica le considero un insulto alla sua intelligenza”, dice. E suggerisce una ricetta tutta sua. “Forte del fatto  che nessuno, neanche all’opposizione, vuole andare al voto, Berlusconi deve avere un’unica preoccupazione: coltivare i rapporti con Camera e Senato”. Come? “Teniamoci buoni i mille parlamentari”, dice Rotondi in un’intervista a Libero. “Non possiamo dargli l’aumento, ma almeno coccoliamoli, rassicuriamoli, non rompiamogli le palle se vogliamo arrivare al termine della legislatura. E nel frattempo cerchiamo di farci dimenticare. Perché, inutile negarlo, la gente ormai ci detesta”.

 Secondo Rotondi, dunque, cosi il governo può arrivare alla sua scadenza naturale del 2013. Altrimenti rischia. “Se uno un giorno dice a deputati e senatori che vanno dimezzati, il giorno dopo che taglia loro gli stipendi, quello successivo che gli toglie l’auto blu, allora è un kamikaze, significa che vuole proprio farlo cadere questo governo”.

 Una difesa della Casta. “Più impopolari di così. Il deputato oggi è uno sputtanato che va per la pagnotta, questo è il giudizio che ci siamo cuciti addosso, per merito dei comici, delle trasmissioni tv”, secondo Rotondi. Non per merito dei parlamentari. “Un tempo si accusava i politici di rubare, oggi gli si rimprovera solo di avere dei privilegi previsti dalla legge. Ma attenzione. Questa furia antipolitica finisce per essere antiparlamentare. e il Parlamento è come la salute: ti rendi conto che è importante solo quando non ce l’hai più”, dice Rotondi.

 Insomma una sorta di requiem al governo. E al premier Rotondi suggerisce di tornare allo spirito di una volta tanto “deve rassegnarsi al fatto che in diciotto mesi non può fare le riforme istituzionali, né la riforma della giustizia e neppure quella fiscale. Al massimo si può far approdare qualche legge in Parlamento”.


secondo per l'italia ci vuole una rivoluzione...
« Ultima modifica: 30 Giugno 2011, 10:29:39 da Micene »

Offline MarColas

  • La vecchia guardia Forum F1
  • GP2
  • *****
  • Post: 6305
  • Grazie: 144 / 392
    • Mostra profilo
Re:Manovra economica
« Risposta #21 il: 30 Giugno 2011, 10:42:43 »

secondo per l'italia ci vuole una rivoluzione...

A me gli italiani mi ricordano la gag di Pasquale di Totò :muro:

Offline Micene

  • La vecchia guardia Forum F1
  • F1
  • *****
  • Post: 9437
  • Grazie: 116 / 132
    • Mostra profilo
Re:Manovra economica
« Risposta #22 il: 30 Giugno 2011, 10:48:31 »
A me gli italiani mi ricordano la gag di Pasquale di Totò :muro:

cioe io vorrei solo che voi, le persone come me, la parte neanche sana direi  normale dell'italia si ricordasse, e il mio augurio è che lo faccia sempre, che se uno dicesse delle affermazioni di questo tipo in un stato democratico "normale" e con una civiltà del 2000 sarebbe immediatamente cacciato dal parlamento a calci nel culo

noi lo facciamo ministro

Offline Darth "Turbo" Platypus

  • Triumviro
  • F1
  • *
  • Post: 18654
  • Grazie: 714 / 525
  • Passa al lato oscuro Nikka è una bravissima cuoca!
    • Mostra profilo
Re:Manovra economica
« Risposta #23 il: 30 Giugno 2011, 11:21:21 »
io aspetto con impazienza che varrà raggiunto il limite insostenibile per scatenare una Libia anche qui.
lo dico a malincuore, perchè significa che siamo ridotti proprio male, ma qui c'è da rifondare tutto...  :(


piuttosto, per rallegrarvi:


Infatti da questa mattina i carburanti sono aumentati di 4/5 centesimi 
Senza ritegno proprio. Ci sono ancora le accise per la guerra di abissinia.


Edit: Da domani sembra ci sarà un ulteriore aumento.
 


sto leggendo che domani metteranno l'accisa "per l'emergenza immigrati" di circa 4 centesimi e che dal primo luglio:
Citazione
E le accise dei due prodotti saliranno ancora dal 1 luglio di altri 0,19 centesimi/litro quando scattera' la fase due dell'aumento modulare deciso dall'esecutivo in primavera con il decreto omnibus n. 34/2011 per finanziare Fus, cinema e interventi culturali vari.
articolo completo
Forum F1
Corsini, prova a chiudere questo

Quando la forza il culo contrasta, vince il culo e la forza non basta

Offline Darth "Turbo" Platypus

  • Triumviro
  • F1
  • *
  • Post: 18654
  • Grazie: 714 / 525
  • Passa al lato oscuro Nikka è una bravissima cuoca!
    • Mostra profilo
Re:Manovra economica
« Risposta #24 il: 30 Giugno 2011, 11:22:19 »
A me gli italiani mi ricordano la gag di Pasquale di Totò :muro:
video :O 
Forum F1
Corsini, prova a chiudere questo

Quando la forza il culo contrasta, vince il culo e la forza non basta